Il museo Guggenheim di Bilbao: una galleria fotografica.

guggenheim bilbao

Il Guggenheim di Bilbao in pochi anni si è imposto come uno dei poli museali di arte contemporanea più importanti al mondo il cui numero di visite ha permesso, in brevissimo tempo, di coprire i seppur ingenti costi di realizzazione.

La città di Bilbao, dopo un marcato degrado dovuto alla grave crisi che ha colpito l’acciaieria negli anni ’70, settore su cui ruotava gran parte della sua economia, ha deciso di fare grossi investimenti per recuperare l’assetto cittadino.

All’interno di questo progetto di recupero, quando la fondazione Salomon Guggenheim si mise alla ricerca di nuove sedi da aprire in Europa, non si è lasciata sfuggire l’occasione e si è proposta come candidata ideale.

guggenheim bilbao

Il progetto, affidato all’architetto americano Frank O’Ghery, riguardava inizialmente il recupero di una struttura già esistente, ma dopo lunghi sopralluoghi da parte dell’architetto, il progetto si sposta su una costruzione completamente nuova da realizzarsi in un’area dismessa sulle sponde del Rio.

guggenheim bilbao

 

Nasce così la meravigliosa struttura del Guggenheim di Bilbao, un museo che è esso stesso opera d’arte, e che attira milioni di visitatori ogni anno affascinati quasi più dalle sue architetture che dalle collezioni del museo stesso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ed in effetti la visione del museo Guggenheim di Bilbao è una vera esperienza: emozionante ed indimenticabile.

guggenheim bilbao

Che la viviate all’alba quando i colori del cielo e quelli del museo cominciano a riflettersi e definirsi con uno spettacolari sfumature bronzee, piuttosto che con le mille tonalità del tramonto o i luccichii creati nella piena luce del sole di una calda giornata estiva, questa costruzione saprà stupirvi per le incredibili metamorfosi di forme e di colori di cui è capace. E anche nelle giornate di pioggia e cielo plumbeo il Guggenheim vi stupirà per la sua capacità di creare una visione emozionale sempre diversa e nello stesso tempo sempre “umana” e non distaccata.

guggenheim bilbao

Costruito in lastre di titanio, vetro e roccia di Granada, questa spettacolare struttura è l’emblema di una nuova corrente architettonica chiamata decostruttivismo ( termine coniato dopo una mostra tenutasi a New York nel 1988) che annovera nomi come O’ Ghery, Hadid, Libeskind, Koolhaas e altri visionari architetti che hanno scelto di dare vita a forme senza geometrie, che mai prima l’architettura aveva considerato.

guggenheim bilbao museo

Lascio alle foto il compito di descrivere le mille angolazioni e i mille dettagli, il mio consiglio è quello di prendervi un bel po’ di tempo per vivere l’esterno del museo, girandoci interamente attorno sia dal livello terra del fiume che dalla bretella che collega il museo all’autostrada, risalendo il ponte e avendo così la possibilità di abbracciare l’interezza del museo da lontano, dall’alto, dalla sponda opposta del fiume.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Solo in questo modo riuscirete a cogliere la vera grandiosità di questa opera architettonica, unica nel suo genere, e che già da sola vale il viaggio a Bilbao. ( per approfondimenti sulla città di Bilbao )

guggenheim bilbao

Se avete voglia di scoprire ancora qualcosa in più sul museo Gugghenheim di Bilbao vi invito a guardare questo video di approfondimento dove vi parlo un po’ più nel dettaglio di questo posto di cui, se non si fosse capito, sono follemente innamorata!

Invece se cercate approfondimenti sulle opere in mostra al museo Guggenheim di Bilbao vi rimando a questo post dedicato.

Il museo Guggenheim di Bilbao: una galleria fotografica. ultima modifica: 2018-09-21T12:23:26+00:00 da patrizia

«

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *