Le collezioni del museo Guggenheim di Bilbao

Molto si parla del Guggenheim di Bilbao per quel che concerne le sue spettacolari architetture esterne ( la nostra galleria fotografica la trovate in questo post )e si tende a soffermarsi meno su quello che è il suo interno.

Da un punto di vista strettamente legato al suo aspetto, una volta entrati ci si rende conto dell’importanza che l’uso del vetro ha in questa costruzione, cosa che, dall’esterno, passa quasi inosservata.

Le grandi vetrate che attraversano in senso verticale l’intera costruzione, unitamente alla grande porzione centrale dell’edificio, l’atrio, lasciato libera in tutta l’altezza dell’edificio, permettono una distribuzione della luce naturale ottimale.

Il progetto infatti è stato studiato in modo di limitare al minimo l’uso di luce artificiale e di riscaldamento/condizionamento, sfruttando la luce naturale che viene modulata attraverso un sistema di micro tende schermanti automatiche

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le collezioni permanenti del Guggenheim di Bilbao

Una grande porzione del piano terra del museo è dedicata alla gigantesca scultura di Richard Serra The Matter of Time.

Si tratta di un insieme monumentale di 8 opere che dialogano intorno alla prima scultura “Snake” realizzata nel 1997, per l’inaugurazione del museo.
Le successive opere, realizzate tra il 2003 e il 2005, creano un insieme che dialoga strettamente con le forme dell’ala del museo che le accoglie. Si tratta della più grande scultura mai commissionata al mondo.

 

collezioni del museo Guggenheim matter of time richard serra

L’opera di Serra è visibile nella sua interezza dalla balconata del primo piano, ma è camminandoci dentro che si percepisce veramente l’opera : l’insieme provoca nel visitatore un senso di instabilità che lo porta a muoversi continuamente tra gli spazi sinuosi, costringendolo a un ruolo che non è più di fruitore passivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La collezione permanente del Guggenheim Bilbao comprende poi oltre un centinaio di opere, la più antica delle quali è una tela di Mark Rothko del 1952.

Tele, sculture, installazioni dei più grandi esponenti dell’arte contemporanea mondiale il cui elenco completo potrete trovare a questo link.

Basquiat, Sol LeWitt, Clemente, Alex Katz tanto per citarev alcuni dei miei preferiti. Il tutto in spazi ampi e luminosi che danno la possibilità di godere delle opere al loro meglio anche in presenza di un gran numero di visitatori, cosa tuttt’altro che scontata in molte strutture museali anche moderne.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parlando di collezione permanente non bisogna dimenticare di parlare delle grandi sculture esterne a partire da quelle di Jeff Koons ( Il monumentale Puppy che accoglie i visitatori all’ingresso, e i grandi Tulips sulla terrazza che da sul fiume).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma anche le sfere ( Tall tree and the Eye) di Anish Kapoor, il ragno gigante, Mama, di Bourgeois, Louise. E ancora le sculture di nebbia temporizzate di Nakaya, Fujiko che creamo effetti meravigliosi per scattare foto spettacolari!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le mostre temporanee del Guggenheim di Bilbao

Oltre alle collezioni permanenti il Guggenheim Bilbao ospita una serie di mostre temporanee che si alternano sempre di massimo interesse.

Oggi per esempio apre una grande mostra ( fino al 24 Marzo 2019)  a tema da Van Gogh a Picasso con opere provenienti dal lascito della famiglia Thannhauser

L’elenco delle mostre temporanee lo potete trovare a questo link

collezioni del museo Guggenheim

 

 

Le collezioni del museo Guggenheim di Bilbao ultima modifica: 2018-09-20T09:48:04+00:00 da patrizia

«

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *