Stantari Renaggiu e Fontanaccia: siti preistorici in Corsica

stentari -studiogabriotomelleri-Stantari, Renaggiu e Fontanaccia

Stantari Renaggiu e Fontanaccia sono, dopo Filitosail sito preistorico più famoso della Corsica.

Si tratta di un sito che in realtà comprende tre diversi luoghi ( da cui i tre nomi ) organizzati lungo un percorso di visita.

Due sono allineamenti di menhir, il terzo ( Fontanaccia) è un dolmen.
stentari -studiogabriotomelleri-3

Come raggiungere Stantari Renaggiu e Fontanaccia

Il fatto che il sito sia tra i più famosi non implica automaticamente che sia ben segnalato quindi eccovi qualche indicazione per raggiungerlo.

Dalla strada principale N196 che collega Sartene con Bonifacio, poco dopo Sartene bisogna seguire la deviazione seguendo le indicazioni per Tizzano percorrendo la D48.

Questa strada ad un certo punto ha un bivio: a sinistra le indicazioni vi guideranno verso i siti di Stantari Renaggiu e Fontanaccia, mentre verso destra si prosegue per Tizzano.

Dopo circa 4 chilometri troverete delle altre indicazioni da seguire che vi faranno prendere una stradina sulla destra dopodichè l’asfalto finisce, vi è uno slargo dove parcheggiare e si prosegue a piedi.

Ed è qui che mancano miseramente le insegne!

Lasciando la strada da cui siete venuti alle spalle, dovete prendere la strada sterrata ma larga sulla destra e proseguire per una decina di minuti in mezzo a dei pascoli.

Dopo un po’ vi troverete davanti al primo dei tre siti del circuito: Stantari.

Una volta giunti qui un cartello vi spiegherà dove siete e come seguire il sentiero per proseguire la visita, ma in realtà a questo punto è molto semplice.

Stantari è un allineamento di  25 menhir con forme antropomorfe abbozzate e dei buchi che si crede servissero per tenere delle corna, questo primo sito è incluso in un piccolo recinto entro cui non si può entrare. I menhir sono tutti in piedi e probabilmente la loro posizione è stata ripristinata, per questo motivo impediscono l’avvicinamento.

stentari -studiogabriotomelleri-7

Dopo neanche 5 minuti di cammino si giunge al secondo sito: l’allineamento di Renaggiu, qui si può camminare tra i menhir che sono molti di più ( circa 40) e non sono tutti in piedi.

Altri 5 minuti e si giunge al terzo sito quello del dolmen di Fontanaccia, una costruzione perfettamente conservata fatta da 6 lastre in granito che sorreggono una pietra di tre metri e mezzo. La “stazzona di u diavulu” risale al II millennio a.C. ed è orientato in maniera perpendicolare rispetto a due vicini allineamenti di menhir.

Il percorso si conclude con qualche altro minuto di passeggiata che riporta al sito di Stantari da cui si può tornare al parcheggio.

Oltre all’indiscutibile fascino ed importanza di questi siti preistorici, bisogna sottolineare che l’altopiano di Cauria ( così si chiama la zona che ricomprende Stantari Renaggiu e Fontanaccia ) è da un punto di vista paesaggistico e naturalistico di una bellezza assoluta e la visita coniuga l’interessa storico al piacere di una passeggiata in un panorama incontaminato stupendo.

Pensate che proprio qui abbiamo visto, per la prima volta nella nostra vita, uno scarabeo stercoraro ( potete vedere il mini video che gli abbiamo fatto qui) .

Se siete amanti di questo tipo di siti archeologici vi consigliamo di non perdervi , poco lontano da qui, anche l’allineamento di Palaggiu.

 

stentari -studiogabriotomelleri-5

Ulteriori informazioni su località, alberghi e ristoranti provati da noi in Corsica, le potete trovare in questa sezione del nostro sito interamente dedicata a questa bellissima isola, compreso un itinerario completo di 8 giorni per scoprire le sue mille sfaccettature.

Stantari Renaggiu e Fontanaccia: siti preistorici in Corsica ultima modifica: 2016-03-17T10:54:15+00:00 da patrizia

«

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *