Erbalunga, sette chilometri a nord di Bastia inizia la Corsica vera.

erbalunga -studiogabriotomelleri-6

Erbalunga, in Corsica, è una piccola località costiera che si trova pochi chilometri più a nord di Bastia e grazie a questa sua posizione, (estremamente facile da raggiungere), è una località di vacanza molto conosciuta.

Erbalunga però si trova anche in quella zona di Corsica comunemente chiamata Il Dito, la penisola a nord dell’Isola coincidente con Capo Corso.

Questa è una delle parti più selvagge della Corsica e così Erbalunga si trova ad incarnare uno strano mix: la spigolosità dei paesi di Capo Corso unita all’accoglienza molto spiccata data dalla grande vocazione turistica della zona.

erbalunga -studiogabriotomelleri-3

 Erbalunga si presenta come un delizioso paesino abbarbicato sulla costa scogliosa, con la bella piazza piena di caffè, e di barche di pescatori tirate in secca, con la sua torre genovese nascosta dalle case, e i resti di una antica chiesa che incorniciano il mare.

erbalunga -studiogabriotomelleri-5

Simbolo di Erbalunga è la torre di guardia genovese, di cui è costellata tutta la costa della Corsica, costruita su di un piccolo sperone di roccia a filo del mare e circondata da case. La costruzione risale al 1480.

All’inizio del secolo successivo, le autorità locali chiesero un prestito al Banco di San Giorgio (amministratore della Corsica per conto di Genova) allo scopo di finanziarne lavori di ripristino o ricostruzione. In seguito, nel 1553, fu danneggiata dalle forze navali francesi, nel corso del loro intervento in sostegno dei Signori di Brando loro alleati, essendo poi ricostruita quando i francesi si ritirarono dalla Corsica, in seguito al trattato di pace di Cateau-Cambrésis. La torre faceva parte del poderoso sistema di difese costiere costruite dalla Repubblica di Genova, in Corsica come in terraferma, tra il 1530 e il 1620, per arginare gli attacchi dei pirati barbareschi. Ai decenni seguenti risalgono carteggi vari, da cui si desume che gli abitanti di Brando, oltre a quelli locali, prestavano servizio di guardia nell’opera, accollandosene la manutenzione e l’armamento. Le ultime testimonianze risalgono al 1713, quando presso la torre si svolge un servizio di controllo sanitario e doganale. Il manufatto misura circa 11,70 metri di diametro per un’altezza di circa 12,00. E’ parzialmente privo della terrazza di copertura e dei beccatelli di sostegno del parapetto. Ha conservato tracce dell’intonaco originale e della scala di pietra che conduce alla terrazza. Nel 1927 è stato catalogato come monumento storico ufficiale, mentre è stata consolidata nel corso degli anni ottanta del 1900. ( fonte )

erbalunga -studiogabriotomelleri

Ulteriori informazioni su località, alberghi e ristoranti provati da noi in Corsica, le potete trovare in questa sezione del nostro sito interamente dedicata a questa bellissima isola, compreso un itinerario completo di 8 giorni per scoprire le sue mille sfaccettature.

 

Erbalunga, sette chilometri a nord di Bastia inizia la Corsica vera. ultima modifica: 2015-11-18T16:24:35+00:00 da patrizia

«

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *