Firenze, Piazza dei Ciompi: il mercato dell’antiquariato

firenze antiquariato-studiotomelleri-6 piazza dei ciompi

Firenze, piazza dei Ciompi.

Non siamo lontani dalla Firenze monumentale, ci troviamo a due passi da Santa Croce, eppure siamo un po’ fuori dal classico carosello del turismo.

In Piazza dei Ciompi ci vai perchè ci vuoi andare oppure perchè ci capiti per sbaglio

firenze antiquariato-studiotomelleri-3

Eppure molti turisti cominciano a volerci andare, perché si sta spargendo la voce di questo angolo di Firenze un po’ insolito, un po’ d’antan, decadente e poetico allo stesso tempo

In Piazza dei Ciompi a Firenze infatti si trova un mercatino, una trentina di bancarelle coperte che vendono oggetti di antiquariato. Sono negozietti storici, già esistenti prima dell’alluvione e poi ricostruiti dopo l’esondazione dell’Arno.In fianco la splendida Loggia del Pesceopera del Vasari e con una interessante storia alla spalle.firenze antiquariato-studiotomelleri-8

 

Tra queste bancarelle si trova di tutto: da cianfrusaglie a libri antichi per i quali la cifra richiesta è di molte migliaia di euro. Il bello è che sono autentiche, come i venditori. Qui non c’è sciatteria artefatta e neppure antiquariato lussuoso, sembra più una atmosfera francese da puces.

Questo fascino però non si sa per quanto durerà: nel 2017 scade la concessione e il termine viene preso al balzo dal comune per iniziare degli lavori di riqualificazione della piazza (compreso il bonificare l’amianto con cui sono coperte le attuali bancarelle)

Il comune ha da poco approvato il progetto: le nuove baracchine saranno in cristallo e acciaio con tetti verdi e i venditori avranno una concessione per altri 20 anni

… il mercatino di Piazza dei Ciompi è salvo… quello che sarà da vedere è se manterrà lo stesso fascino bohémienne che ha ora, nel dubbio, se passate a Firenze, andate a farci un salto finché c’è! 😉
firenze antiquariato-studiotomelleri-9

Firenze, Piazza dei Ciompi: il mercato dell’antiquariato ultima modifica: 2014-08-27T09:35:43+00:00 da patrizia

«

Comments

  1. Emanuela
    agosto 27th

    Adoro andare per mercatini dell’usato e adoro quelli francesi perché hanno un’aria particolare: come scrivi tu, perfettamente, in genere non hanno “sciatteria artefatta e neppure antiquariato lussuoso”.
    Sono quindi molto felice di leggere di questo mercatino fiorentino che sembra avere la stessa impronta e lo stesso spirito.
    Non lo conoscevo e quindi grazie per la bella dritta: la prossima volta che sono a Firenze, voglio farci un salto.
    Ed esprimo lo stesso auspicio, spero che con la ristrutturazione il mercato non cambi anima.
    Un abbraccio,
    Manu 🙂

    • patrizia
      agosto 27th

      tu poi sei appena tornata dalla Francia quindi hai fresca negli occhi quella idea di cui parliamo…sono sincera ci siamo capitati per puro caso ed è stato veramente strano trovarsi lì…non ti dico poi quando abbiamo cercato il nome della piazza per memorizzarlo per quando ne avremmo parlato qui nel blog…solo a me sembra buffissimo il nome di quella piazza?

      • Emanuela
        agosto 27th

        Ah, no, guarda, condivido in pieno: nome buffissimo! E simpaticissimo 🙂

  2. claudia
    settembre 3rd

    ci passo davanti tutte le mattine, ogni tanto mi fermo a dare un’occhiata… almeno un fumetto ce lo compro sempre 😉 è davvero un angolino di Firenze molto particolare, e la Loggia del Pesce ha davvero una bella storia da raccontare, una delle poche cose che si sono salvate dalle demolizioni di Piazza della Repubblica.

    • patrizia
      settembre 3rd

      Pensa che io ci sono finita davvero per caso!!

      …Claudia è una espertissima guida turistica di Firenze, se avete in programma un viaggio in questa città date prima un occhiata al suo sito http://tiportoafirenze.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *