Borgo Trento :scoprire l’Art Nouveau a Verona

_DSC5937Borgo Trento è un quartiere residenziale appena fuori i confini del centro storico di Verona, famoso per le eleganti residenze e i suoi tranquilli viali alberati.

_DSC5917

Se vi avventurerete al di là dell’ansa del fiume Adige che racchiude il nucleo originario della città scaligera, borgo trento vi mostrerà i suoi gioielli: una serie di bellissime residenze private in splendido stile liberty.

libSe dal centro attraversate il fiume Adige percorrendo Ponte Garibaldi, vi troverete subito a borgo trento e proprio all’inizio dell’itinerario per le vie del quartiere più ricche di esempi di art nouveau

_DSC5921

Le costruzioni sono tutte di edilizia privata e sono tuttora abitazioni

non sarà quindi possibile visitarle internamente, ma dalla strada è facile ammirarne la bellissima fattura

_DSC5943

Borgo trento è un quartiere molto tranquillo sebbene a pochi passi di distanza dalle principali attrazioni turistiche

e quindi una passeggiata tra le sue strade poco trafficate non può che risultare un piacevole intermezzo ricco di sorprese

_DSC5922

Borgo trento sorge proprio agli inizi del 900 e fu scelto come casa dalla fiorente borghesia dell’epoca.

Vi lavorarono i famosi architetti veronesi Italo Mutinelli e Ettore Fagiuoli

_DSC5928L’art Nouveau in auge in questo periodo storico viene interpretata da questi architetti con numerose citazioni storiche

Elementi medioevali e rinascimentali vengono abbinati ai classici decori floreali del liberty

_DSC5939

In via D’Annunzio c’è il maestoso palazzo Bachbauer Canella, dove visse il professor Giulio Canella, detto lo smemorato di Collegno, il caso di perdita di identità più famoso del Novecento.

In via Caprera un capolavoro: il villino Brugnoli, al numero 2, opera del 1911 di un modesto capomastro, Tomaso Contini con riferimenti medioevali, nordici e locali, rinascimentali e arabo-normanni ,tanto da essere accostata al villino Fiorio di Palermo dell’architetto Basile.

_DSC5929

C’è poi la villetta Tosadori, del 1922 con citazioni germaniche e altoatesine, nel tetto a forti spioventi, sostenuto da mensole lignee

Insomma una passeggiata da fare con la testa alzata per scoprire una verona artisticamente diversa e non rinomata ma che non vi deluderà

borgo trento verona

Borgo Trento :scoprire l’Art Nouveau a Verona ultima modifica: 2013-06-21T09:48:59+00:00 da patrizia

«

1 Comment

  1. Da quando ho scoperto questa zona di Verona, non me la sono più levata dalla testa: adoro l’Art Decò e questo periodo storico.
    Per caso sapete indicarmi qualche libro/articolo specifico dove si parla di questa zona sotto l’aspetto storico-artistco?

    Grazie 1000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *