Krampus: cosa sono, quando e dove vederli!

krampus-studiogabriotomelleri

krampus-studiogabriotomelleri-5

Vi è mai capitato di andare in Alto Adige agli inizi di Dicembre e notare delle strane maschere, piuttosto demoniache, che adornano negozi e vetrine dei paesini montani?

Se li avete visti forse saprete che si tratta dei Krampus. Quello che però forse non sapete è la storia, leggenda, che sta dietro a questa antica usanza di questa zona alpina che culmina con i fantastici cortei di Krampus…una esperienza da vivere almeno una volta nella vita!

Ma partiamo dalla storia.

Anticamente, nei paesini sperduti sulle montagne,  nel cuore dell’inverno trovare cibo era spesso tutt’altro che facile e così la leggenda vuole che in uno di questi periodi di magra, dei ragazzi ebbero l’idea di travestirsi indossando pelli di animali, corna e colorandosi la faccia di nero, per spaventare gli abitanti dei villaggi vicini e per poter entrare nelle loro case a rubare cibo.

L’impresa ebbe successo e così i giovani travestiti cominciarono a fare assiduamente queste incursioni finché però non si resero conto che tra di loro si era mescolato anche il diavolo. Identico a loro  nell’ aspetto mostruoso si distingueva però guardandogli le gambe che erano zampe di capra

Fu il vescovo San Nicolò , la cui festa ricorre la notte del 5 dicembre,  che riuscì ad esorcizzare il diavolo liberando il villaggio. Da allora i giovani che si erano travestirsi da Krampus per rubare cibo si pentirono e iniziarono a sfilare per i villaggi insieme a San Nicolò per punire i cattivi.

Così hanno avuto inizio le tradizionali sfilate di krampus che ancora oggi avvengono intorno alla notte del 5 dicembre.

Il corteo si apre con il carro di San Nicolò ed è seguito dai krampus incatenati e muniti di frusta: il primo ha il compito di interrogare i bambini chiedendo loro se sono stati buoni o cattivi durante l’anno ormai giunto quasi alla fine; i krampus, invece, hanno il compito di punire con la frusta i cattivi.

 

krampus-studiogabriotomelleri-4

 

Ma com’è assistere ad una sfilata di krampus?

Una esperienza!

Noi siamo andati a vedere la sfilata che si è tenuta a Bressanone lo scorso anno, e di cui potete vedere qui le gallerie fotografiche, ed è una esperienza che consigliamo a tutti, sapendo però a cosa si va ad assistere.

Premessa importante. Questa festa è davvero molto sentita dagli abitanti che investono tempo e soldi per creare costumi e carri davvero meravigliosamente spaventosi, quindi non andate con un atteggiamento da turisti, o, se lo fate, state nelle retrovie e rispettate questa tradizione davvero molto antica e radicata.

krampus-studiogabriotomelleri-10

Come funziona una sfilata di Krampus

il corteo ha un luogo ed un orario di inizio, con un percorso ben definito. Ad aprire il carro di di San Nicola, a seguire i krampus che sono o su alcuni carri, o nella grande maggioranza a piedi. Sono muniti di fruste e di un colorante nero e vanno contro le persone che assistono al corteo.

Si avete capito bene, fanno schioccare le fruste a terra, emettono grida spaventose,  cercheranno di sorprendervi per farvi prendere paura ( e vi assicuro che ci riusciranno) e vi imbratteranno la faccia di nero.

Se non volete che questo accada, come detto sopra, state lontani, ma parecchio lontani, perché i krampus escono dal corteo per infilarsi tra la gente, “caricano” i gruppi di ragazzi che riconoscono familiari e li fanno disperdere urlanti, non vi faranno nessun male ovviamente, ma di certo non eviteranno di imbrattarvi perché direte per favore no, fa parte del gioco, ed è il bello di questa manifestazione veramente autentica, viva e sentita.

Parlando con persone che fin da piccole vivono questa tradizione mi dicono che i cortei più belli sono quelli appunto di Bressanone e di Vipiteno… lascio alle immagini il compito di descrivervi la bellezza dell’esperienza da vivere!

Volete assistere ad una sfilata di Krampus? Ecco il calendario dei principali cortei che si svolgono nel 2017

Bolzano: 8 dicembre 2017 alle ore 17.00

Bressanone: 5 dicembre 2017 alle ore 17.00

Campo Tures: 8 dicembre 2017 alle ore 18.30

Castelrotto: 9 dicembre 2017 alle ore 17.00

Chiusa:  5 dicembre 2017 dalle ore 17.00

Colle Isarco: 5 dicembre 2017 alle ore 17.00

Dobbiaco: 9 dicembre 2017 alle ore 18.00

Glorenza: 5 dicembre 2017 alle ore 17.30

Laives: 5 dicembre 2017 dalle ore 16.00

Lana: 5 dicembre 2017 alle ore 17.00

Levico Terme (TN): 7 dicembre 2017 alle ore 16.00

Merano: 5  e 8 dicembre 2017 alle ore 15.30 – 17.30

Ortisei: 5 dicembre 2017 alle ore 17.00

Pozza di Fassa (TN): 2 dicembre 2017 alle ore 20.00

Silandro: 5 dicembre 2017 alle ore 17.00

Termeno: 5 dicembre 2017 alle ore 20.00

Vipiteno: 5 dicembre 2017 alle ore 18.00

Krampus: cosa sono, quando e dove vederli! ultima modifica: 2017-11-29T13:35:56+00:00 da patrizia

«

Comments

  1. Alice
    novembre 30th

    Ciao, ci sono stata l’anno scorso, è una festa molto bella, ci tornerò sicuramente anche quest’anno :)

    • patrizia
      dicembre 4th

      io purtroppo non riesco a tornare e devo dire che mi dispiace molto!!Divertiti anche per me!

  2. Nasıl gidilir
    novembre 30th

    I vestiti sono favolosi. L’articolo è molto carino Grazie.

  3. desert trips
    dicembre 5th

    Grazie per aver postato questo! è interessante! Mi piace veramente! Continuerò a leggere il tuo blog!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *